counter stats

Decreto Ristori per gli Agenti di Commercio: Fnaarc incontra il Ministro dello Sviluppo Economico On. Patuanelli

Ci preme fornirvi un immediato aggiornamento circa l’incontro di questa mattina che noi di Fnaarc, unitamente a tutte le altri parti sociali, abbiamo avuto con il Ministro dello Sviluppo Economico On. Stefano Patuanelli.

Il Ministro, come da programma, ha dato ascolto alle esposizioni di tutte le organizzazioni sindacali partecipanti attraverso le quali sono state presentate le principali problematiche della categoria collegate al grave stato di crisi ed evidenziate le conseguenti necessità di sostegni.

Abbiamo registrato una sostanziale attenzione da parte del Ministro Patuanelli a venire incontro ai problemi urgenti degli agenti di commercio. Le Parti sociali hanno manifestato però la necessità di dare risposte concrete e urgenti il più presto possibile perché gli interventi non possono essere rinviati ulteriormente.

Abbiamo ribadito il pacchetto di proposte sulle quali fare il confronto immediato:

  • Inclusione degli agenti di commercio in tutti i provvedimenti di congelamento degli adempimenti fiscali e previdenziali, al pari delle altre categorie.

  • Accesso ai ristori per gli agenti di commercio, attraverso il fondo perduto e superando il meccanismo dei Codici Ateco (che esclude chi rifornisce attività chiuse) e delle territorialità utilizzando un significativo arco temporale per valutare i cali di fatturato, tenendo conto delle peculiarità della categoria.

  • Immediata emanazione dei pareri dei Ministeri vigilanti (Ministero del Lavoro e MEF) sulle richieste delle Parti Sociali di erogare – tramite Fondazione Enasarco e da quest’ultima già deliberati – ulteriori 18 milioni di euro di contributi a fondo perduto e le anticipazioni del FIRR – fino al 30% - per un totale di circa 525 milioni di euro di cui 175 immediatamente disponibili. Tali pareri sono attesi da mesi e sarebbero a costo zero per lo Stato.

Nel nostro intervento, come già anticipato nell'intervento a Radio 24, abbiamo voluto, in particolare, portare all’attenzione del Ministro l’importanza che anche gli agenti e rappresentanti di commercio possano accedere ai contributi a fondo perduto previsti dai più recenti Decreti “Ristori” avendo la possibilità di dimostrare il calo di fatturato prevalente registrato all’interno dei settori merceologici bloccati dai DPCM di ottobre e novembre.

Il Ministro, per quanto abbia dato pieno ascolto a tutte le istanze e condiviso la proposta di un tavolo permanente di lavoro, ha apertamente chiarito che per l’anno in corso ulteriori misure a sostegno delle categorie saranno difficilmente adottabili e che pertanto potranno essere affrontate solo nell’ambito della prossima manovra di bilancio da approvare entro dicembre.

Come FNAARC continuaremo a tenere alta l’attenzione sulle problematiche della nostra categoria e proseguire con la nostra azione sindacale !

In questo caso più che mai, l’unione fa la forza!

 

Comunicato stampa FNAARC: POSITIVA L’ATTENZIONE MA GLI AGENTI DI COMMERCIO NON POSSONO ASPETTARE A LUNGO